giovedì 10 maggio 2012

L'amore ferito

L’amore ferito è una ferita
nascosta tra le pieghe delle dita
linea amara sottile nei pensieri
e non sei meglio di ieri
Capisci che sei contro ogni diritto
non puoi chiedere non puoi avere
non puoi mostrarti
tieni tutto dentro
non scoprire gli umori/rancori
il tuo risentimento
Usi il falsetto dei giorni regolari
eppure avresti voglia di gridare
per qualcosa perduto non so dove
per i conti che non tornano
per ciò che hai sbagliato
per quello che sei diventato
Nei pensieri più chiusi
di notte
nel letto a non dormire
a costruire percorsi a ritroso
a cercare ragioni
cedere alle tentazioni.



42 commenti:

  1. parole intrecciate che arrivano dentro! Senza illusioni scoprono la realtà.
    Ciao nina! :-)

    RispondiElimina
  2. L'amore ferito ...Nella vita capita sempre di essere feriti , ma bisogna sempre crederci e non arrendersi mai e fare come le onde che infrangendosi contro il scogli trovano sempre il coraggio di riprovarci..riprovarci 1000 volte ancora...comunque l' amore rimane sempre il sentimento piu bello.
    CIAO LINA

    RispondiElimina
  3. Ciao Cristina, mi fa molto piacere la tua attenzione. Grazie di cuore!

    RispondiElimina
  4. Lina, che belle le tue parole e la similitudine con l'onda: grazie!

    RispondiElimina
  5. ........... molto bella...

    grazie Nina...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Cara Nina, i conti non tornano mai ma non per colpa nostra, non siamo i soli ad operare.
    Nei sentimenti la situazione è ancora più difficile da dipanare e per questo che stringiamo tra le pieghe delle mani i sentimenti, le paure, il timore, e con una carezza le pieghe si aprono e leggiamo..ma la lettura che è scritta tra le pieghe dei ricordi certe volte ci aiuta a ripercorrere momenti per noi importanti anche se quando ricordiamo, mille sono le domande che ci facciamo..nessuna domanda ci darà mai la risposta giusta.
    Ritieniti fortunata che tra le tue mani stringi i tuoi ricordi..ci sono persone che non si fanno mai domande e sono quelle che tra le mani non conservano nulla.

    Ti abbraccio Ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao Virginia benvenuta e grazie! Ho già ricambiato la visita scoprendo un mondo meraviglioso

    RispondiElimina
  8. ciao Rosy, come spesso succede, trovo nei tuoi commenti cose di cui non mi ero resa conto scrivendo.
    Sono versi che risalgono a un po' di tempo fa, frutto di quei momenti o suggestioni che fanno da contrappeso al mio abituale navigare in superficie.
    Un abbraccio.
    (giorno verrà che ci conosceremo di persona?)

    RispondiElimina
  9. Con i sentimenti i conti non tornano,quasi mai.
    Ma tu dai una veste poetica profonda alla realtà con la quale spesso ci misuriamo tentando spiegazioni o bilanci.
    Sono una tua estimatrice!
    Ciao

    RispondiElimina
  10. ciao Chicchina merci beaucoup!

    RispondiElimina
  11. Mi si è stretto il cuore nel leggere i tuoi versi struggenti,inaspettati per me.Mi colpisce la forza delle immagini e la potenza della verità delle parole quando sanno ricostruire atmosfere e paesaggi mentali di grande impatto. Brava Nina

    RispondiElimina
  12. Grazie mille! Sono piuttosto indecisa nel pubblicare versi, dei quali dubito sempre. L'unica cosa che posso dire è che sono
    in presa diretta, senza mediazione tra le emozioni e le parole.
    Brava anche tu ad aver lasciato un messaggio. hai risolto i problemi tecnici? Vengo a verificare.

    RispondiElimina
  13. I versi scritti così d'impeto sono sempre i più belli, anche se spesso sono tristi. Un saluto.

    RispondiElimina
  14. ciao Riri e grazie delle tue parole

    RispondiElimina
  15. Semplicemente meravigliosa: per il suo ritmo incalzante, da cui son stato trascinato, e per la sua disarmante verità, in cui mi sono riconosciuto.
    Brava!
    Un abbraccio enorme.

    RispondiElimina
  16. Nick, grazie davvero!
    Come ho risposto più sopra, dubito sempre dei miei versi, infatti con un po' di vigliaccheria li chiamo "parole per cantare". Ciò che posso dire, come tu hai colto e segnalato, è che per me la "poesia" è verità.
    Ricambio l'abbraccio
    Nina

    RispondiElimina
  17. .. mi fanno compagnia le tue parole, mi cantano nelle orecchie un canto universale.... mi piacciono moltissimo ....
    E' come se tu avessi esposto una tua parte profonda e ne fossero emerse pietre preziose, da condividere ...... grazie melle

    RispondiElimina
  18. grazie davvero Raffaella per le splendide parole!

    RispondiElimina
  19. Cara Nina .
    Ho staccato per un po la spina... ma ritornerò stanne certa .Qui ho tante amiche virtuali che mi vogliono bene( compresa te)
    Ogni tanto passerò per un saluto . Intanto tu non ti scordà di me :-) Un bacio Lina

    RispondiElimina
  20. Ciao Nina,una poesia molto bella e direi anche vera,ho ricevuto una grande emozione,grazie,buon fine settimana,bello anche il testo sotto.

    RispondiElimina
  21. Buon fine di settimana cara Nina grazie per il commento:)) Bacio

    RispondiElimina
  22. D'amore si gioisce e d'amore si nuore..dentro.
    bellissime parole Nina, grazie per la tua presenza
    un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  23. grazie a te Maurizio e ricambio l'abbraccio

    RispondiElimina
  24. grazie Cavaliere, ricambio

    RispondiElimina
  25. Dal momento che, come scrivi tu, tutti i commenti sono ben accetti mi permetto di entrare nel tuo blog e di farti i miei complimenti per le poetiche parole di questo post ma soprattutto per il post precedente sul 25 aprile che mi ha persino commosso in quanto a ricordi. Sai, di manifestazioni qui a Roma me ne intendo dal momento che vi sono nato nel 1930, che ero presente anch'io su quella del Circo Massimo sull'articolo 18 e che ero di Lotta Continua.
    Un saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  26. Aldo, è un vero piacere ospitarti e accogliere le tue parole, benvenuto!
    Sai, un po' ti conosco, avendoti incrociato spesso nei blog di comuni amici e quindi mi sei già familiare. Il tuo commento mi conferma che abbiamo interessi ed esperienze comuni, spero approfondiremo la conoscenza. Non mancherò di ricambiare la graditissima visita, un saluto e grazie
    Nina

    RispondiElimina
  27. Ciao Nina, ovviamente il piacere di conoscerti è anche il mio.
    Ti ho letto pure io in altri blog di comuni amici.
    Sarà l'età ma quell'apparecchio telefonico appoggiato su quel pilastro mi fa impazzire anche perché accanto ad uno schermo TV
    crea una scena particolare.
    Grazie per i tuoi due commenti.
    Ho cercato di unirmi ai tuoi lettori fissi ma si apre una finestra la quale mi avverte che per il momento non è possibile(???) Ci proverò ancora.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  28. Sensazioni che ognuno di noi ha portato con se' come uno zaino....

    RispondiElimina
  29. ciao Nella e benvenuta!
    grazie

    RispondiElimina
  30. sono leggermente "Nowhere Man centrico" ultimamente, mi ha fatto bene leggere qualcosa sull'amore (seppur non in maniera felice).
    Qua a momenti sembra che anche quello sia passato in secondo piano

    RispondiElimina
  31. Caro Nowhere Man direi che ne hai ben donde! Trovarti qui mi rende felice e mi dà l'opportunità di mandarti un grosso abbraccio.
    P.S. avevo impegnato tutte le mie celluline grigie a scriverti un commento super filosofico che (credo a causa eventi) è rimasto lì. Se e quando ti va buttagli un occhio
    à bientot

    RispondiElimina
  32. Bella poesia, triste e amara. Sono parole che rispecchiano i sentimenti di ognuno di noi.

    RispondiElimina
  33. Siamo tornati dopo una settimana di full immersion a Napoli, un saluto caro dall'isola che c'è. Buona serata.

    RispondiElimina
  34. Nora che piacere! Ti dico grazie e ti mando un bacio.

    RispondiElimina
  35. Nicolanondoc
    ciao e ben rientrati nell'Isola Che C'è, un posto che mi piace davvero!

    RispondiElimina
  36. Percorsi a ritroso che non conducono a nulla. Non danno ristoro. Di certo inducono all'abbandono nella dolce malinconia, come fosse un dono per un perdono che non sappiamo darci.Semmai ci fosse qualcosa da perdonare a noi stessi.
    Molto bella.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. caio Francy e ben tornata!
    Grazie del tuo commento per versi asciutti e disperati
    A presto

    RispondiElimina
  38. Questo racconto mi è veramente piaciuto. Sento odore di famiglia.
    Tita (comunque sto provando).

    RispondiElimina
  39. ciao Anonimo/a
    comunque bravo/a, continua!

    RispondiElimina
  40. Ciao Nina ho riletto la tua bella poesia: c'è un pò di pessimismo, ma in poesia sta bene. TI RICORDO che sono tra di voi da poco.
    Come saprai mi piace scrivere, perciò ho già scritto qualcosa sul mio bloog: teneramenteterry, aspetto un tuo commento

    RispondiElimina

Post più popolari