sabato 13 dicembre 2014

Rediviva

Da tanto che non frequentavo il blog che avevo dimenticato anche la password. Ne ho creata una nuova e l'ho ridimenticata.
Ora l'ho recuperata e scritta in un documento segreto per non perderla mai più, a meno di non dimenticare anche il nome del documento (eccetera eccetera...)

Perché mi sono allontanata pur tenendo tanto agli amici che frequentavo? Non lo so: forse pigrizia, forse quella leggera insoddisfazione o inquietudine che mi prendono e mi fanno procrastinare tutto ad un dopo risolutore.

In ogni caso ci sono, sono viva vegeta e pensionata (chi l'avrebbe mai detto?) e mi sembra più che normale alzarmi alle 8 e mezzo - 9 come se avessi fatto sempre così.

Ho gironzolato un po', ho avuto tanta gente per casa, ora sono a tu per tu con la mia nuova vita che necessita di qualcosa di bello e di entusiasmate, e di riprendere le fila di tanti legami, discorsi e parole...

Un saluto affettuoso a quelli che vorranno passare da queste parti e a tutti Voi un augurio e un abbraccio sincero

Nina

36 commenti:

  1. Un vero piacere rileggerti.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aldo sei sempre nel mio cuore!

      Elimina
  2. Mi raccomando, amica mia: non ridurti mai come quei poveracci senza interessi e senza vita che rimpiangono il lavoro! Ti auguro un minimo di quarant'anni di vita sabbatica, piena di curiosità, di passioni, di letture e di nuove scoperte. :)
    E alla mattina alzati quando ti pare e piace, secondo l'influsso della luce e della temperatura e dei capricci del tuo corpo!
    Un abbraccio grande!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben ritrovato Nick!
      La tua amicizia è davvero preziosa. Ci sto bene nella mia nuova vita e ho un sacco di progetti che spero di realizzare. Comunque avrò sempre un piacevole ricordo del tempo del lavoro che per me è stato ricco di avventure impegno lotte e soddisfazioni.
      A presto!

      Elimina
  3. Ben tornata,Nina, ed in bocca al lupo per la tua nuova vita da pensionata,anche se faccio fatica ad inquadrarti in una categoria che si immagina tutta pantofole e noia.So che non sarà così,con i tuoi mille progetti da portare avanti.Per esperienza ti assicuro che a me il tempo non basta mai..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia Chicchina e grazie per la tua delicata amicizia e per il tuo affetto che mi è sempre di incoraggiamento. Vero, ho tante idee e progetti per i quali sto lavorando. Spero che si concretizzino in azioni e soddisfazioni. Ti terrò informata (anche a me non pare di avere tanto tempo in più rispetto a prima. Ci si abitua subito!)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Bene, e allora bentornata nella blogosfera^^

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Grazie, ben ritrovato, verrò ad aggiornarmi da te

      Elimina
  6. Cara Nina, ho letto le tue parole su fb, il blog l'ho chiuso momentaneamente ma per natale riaprirò i battenti.

    Non preoccuparti per il tempo, tanto siamo noi che creamo il tempo. Son certa che passato il primo momento arriverà l'assestamento, nel quale ti accorgerai di quante cose potrai fare e che per mancanza di tempo ti erano state negate.
    Basta accettare questo assestamento come cambiamento di vita e vedrai quante cose avrai da fare e sopratutto da recuperare nella nuova vita che ti aspetta.
    In questo momento mi ti immagino che ti starai chiedendo, come riempirò la mia giornata? La riempirai, perchè sei una persona piena di interessi, i quali non ti permetteranno di annoiarti e poi, se anche la noia dovesse stazionare qualche volta sappi che anche lei ci vuole, sono proprio questi momenti che dentro di noi a nostra insaputa il nostro Essere più profondo si prepara a un nuovo lancio e a nuove idee, che aspettano solo di decollare. Lo so per esperienza. Esempio: tieni presente i lanciatori di disco che prima di tirare li vediamo concentrati, impassibili, distaccati da tutto ciò che li circonda, ma tutto il loro corpo è proteso verso il lancio..Noi sbagliamo, non riusciamo a capire che quello che noi chiamiamo noia è solo un momento di proezione verso una cosa nuova che la nostra mente sta realizando, e tutto succede a nostra insaputa. Ma da tempo ho imparato ho che la noia è solo un piccolo riposo che la nostra mente ci chiede, per essere pronta a nuove avventure. Per questo ho chiuso il blog, da un po' di tempo mi dava nioia a solo guardarlo, ma sapevo a priori che la mia mente aveva per me nuovi progetti e nuove idee.

    Ti auguro tutto il bene di questo mondo cara Nina, scusa il lungo commento, ma sotto sotto palavo a te ma anche a me, forse!
    Poi, non dimenticare che mi hai promesso di venire a trovarmi, il tempo adesso ci sta:)

    Un abbraccio e bentornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Rosy, posso solo ringraziarti: della tua amicizia e della tua intelligenza, dei tuoi pensieri profondi nei quali trovo sempre un conforto e uno specchio.
      Sai, finora non mi sono annoiata granché perché sono subito partita, ritornata, ripartita. Adesso aspetto le feste e la gran tribù di sorelle e nipoti per Capodanno.
      A gennaio comincerò ad andare in piscina... Un po' sono condizionata perché vive con noi mio suocero 97enne sui cui ritmi e orari è modellata anche la nostra giornata (mia e di Carolo, mio marito), ma in ogni caso mi organizzo e non mi lamento, anche perché è lucidissimo e simpatico. Spero inoltre a gennaio di riuscire finalmente a far partire un laboratorio di scrittura che sto organizzando da tempo. Poi un viaggetto a Barcellona per trovare mia figlia Giulia e poi verso Pasqua sicuramente in Calabria (e magari passo a prenderti e ti porto con me al sud: che ne dici?)
      Un abbraccio e un milione di auguri
      Nina

      Elimina
  7. Bentornata Nina!
    Nella vita ci sono momenti di grande riflessione e tocca a ognuno di noi trovare la strada giusta.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaliere sei sempre una grande persona!

      Elimina
  8. Ciao Nina!
    Goditi questo relax perché una persona intelligente e sensibile come te, se lo merita tutto. Questo è poco ma sicuro.
    Ora che disponi di più tempo, potrai (scusa se mi permetto) parlarci dei tuoi studi, dei tuoi interessi, delle tue lotte: perché quanto ho appena elencato appartiene ovviamente a te, ma in un certo senso, anche a noi.
    Infatti, possiamo imparare molto, attraverso persone colte e sensibili come te.
    Salutone!

    RispondiElimina
  9. Ciao Riccardo che piacere!
    Ti ringrazio per le belle parole e per l'incoraggiamento. In genere sono un po' riluttante a parlare di tante cose che mi appartengono, interessi e progetti. Mi sembrerebbe di vantarmi senza l'onere della prova. Perciò ho sempre un taglio tra lo scanzonato e l'autoironico. Ma grazie e... non mancherò.
    Così come non mancherò di riprendere la frequentazione del tuo blog dove ho sempre trovato cose profonde e interessanti.

    RispondiElimina
  10. Ciao cara, tu ce l'hai fatta, io ancora no, mi sembra si stare in letargo e spero che presto arrivi la primavera e risvegliarmi. Adesso è proprio inverno. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Dai Terry
    metticela tutta e buon risveglio!

    RispondiElimina
  12. Nina, sono molto contenta del tuo ritorno.
    Io sono stata felicissima di fare la pensionata sin dal primo giorno. In questi ultimi anni però il tempo corre troppo veloce e non mi lascia assaporare il sentimento di ozio che adoro. Diciamo però che ancora riesco a dare un certo orario alla giornata secondo l'estro e la voglia (o non voglia) di fare.
    Un abbraccio e tanti auguri di Buone Feste.
    Nou
    ;-)

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ciao Nou
    ritornare sul blog e ritrovare amici come te mi dà vera gioia. Ti ringrazio e ti abbraccio augurandoti giorni pieni di cose belle e interessanti.
    Nina

    RispondiElimina
  15. Ciao Nina e buone feste a te ed ai tuoi, sia pure in ritardo!
    Sai, dato che le feste... impazzano e che tu conosci (se ricordo bene) lingua e letteratura russa, pensavo: sarebbe interessante un tuo post sul Natale così come era/è vissuto in Russia...
    Non sarebbe male neanche un collegamento con la letteratura di quel Paese.
    Che cosa ne pensi?
    In ogni caso, di nuovo buone feste!

    RispondiElimina
  16. Ciao Riccardo ricambio auguri e speranze!
    Conosco un po' di russo e un po' di più la tteratura russa... tengo presente il tuo suggerimento.
    Mi hai fatto pensare a una scena di Guerra e pace, uno dei miei romanzi preferiti, di cui ricordo alcuni passi a memoria. Quella in cui Natasha e il principe Andrej si incontrano per la prima volta al ballo di corte e alla frase magica con cui l'autore, dopo aver presentato le dame eleganti dalle forme piene e sicure di sé, e Natasha, emozionata, snella e dal seno impercettibile, descrive l'effetto che la fanciulla fa al principe, che tradotta letteralmente recita: "Il vino della sua grazia gli diede alla testa" ...

    RispondiElimina
  17. Il tuo racconto descrive anche la mia situazione. La solitudine. Però credo sia normale desiderare un periodo di riflessione. Spero tu venga a trovarmi nel mio blog, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania e benvenuta.
      Sicuro che vengo a trovarti!
      a presto

      Elimina
  18. Una frase stupenda...
    Ci sono scrittori che sono toccati da un qualcosa che non saprei definire, qualcosa che (senza per questo voler fare della metafisica, o forse sì) va oltre l'umano, oltre lo spazio ed il tempo e che permette loro di accedere ad una Bellezza che sanno tramutare in immagini stupefacenti!
    Buon anno a te ed ai tuoi.

    RispondiElimina
  19. Grazie per l'abbraccio e soprattutto per il "sincero"
    con tanti abbracci impostori questo tuo è una rarità.
    Un buon 2015 fatto di alzate all'ora che ti pare
    e anche tutto il resto fatto "Senza orario e senza bandiera"
    (te la ricordi?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva!
      Sono felice di ritrovarti.
      A presto!

      Elimina
  20. Questo commento e solo per te
    NON PUBBLICARLO

    Ciao Rediviva..ti sei data di nuovo alla macchia?
    Io sono tornata alla calma del blog.
    Quelle caramelle, e fb mi stavano mettendo addosso una strana sensazione
    Immagina che vedevo davanti agli ogli le caramelle anche quando non giocavo. Come va il pensionamento?
    Ti abbraccio ciao Nina

    RispondiElimina
  21. Questa è la foto che, secondo me, ti rispecchia di più.

    RispondiElimina
  22. In questa foto, che ti rispecchia a pieno, sei come sei.

    RispondiElimina
  23. Mi pare che hai proprio abbandonato il blog!

    RispondiElimina
  24. é da più di un anno che siamo su sto filo,
    srà ora di farne uno nuovo o no?!

    RispondiElimina
  25. Risposte
    1. Cara Nina, hai espresso al meglio alcune miei pensieri. Ti abbraccio e spero di risentirti al più presto.
      ps. sono anch'io in pensione e nonna di 2 piccoli.

      Elimina

Post più popolari