venerdì 19 ottobre 2012

Que viva España!

Ciao a tutti, vi lascio per un po', vado a trovare mia figlia a Barcellona!
A presto...

26 commenti:

  1. Buon viaggio, buona permanenza a Barcellona e ti aspettiamo porta le foto mi raccomando.
    Un abbraccio a te e a tua figlia. Ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao . Che bella sorpresa .Allora buona vacanza a Barcellona in dolce compagnia di tua figlia . Intanto ti lascio i miei saluti augurandoti una felice domenica . Lina

    RispondiElimina
  3. Ciao, a presto. Barcellona è bellissima, la visitai nel 90, ma ci tornerei. Baci.

    RispondiElimina
  4. Che nostalgia di Barcellona! Sono passati 30 anni, come un lampo, GODITELA tu adesso!teresa

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Nina,a presto,un bacio.

    RispondiElimina
  6. Ciao Rosy, sono appena tornata con tanta nostalgia per mia figlia, per Barcellona e per il caldo...

    RispondiElimina
  7. Massimo, considera come cartolina virtuale la foto della casa Batllò che ho postato. La cosa curiosa è che me la sono ritrovata davanti per caso appena scesa dal metrò il primo giorno.
    Ciao!

    RispondiElimina
  8. Lina carissima, ciao. Verrò presto a trovarti!

    RispondiElimina
  9. Ciao Riri sei sempre gentile e cara
    a presto Nina

    RispondiElimina
  10. Achab, sono veramente felice di ritrovarti sul blog!
    A presto

    RispondiElimina
  11. Spero che hai fatto un buon viaggio e intanto ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
  12. Come è andata in Espana? Tutto a posto? Bella Barcellona vero?
    Bentornata e grazie per andare così indietro nella lettura di qualche mio post.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  13. Ciao Cavaliere e come sempre grazie! E' stato bello stare con mia figlia avendo per cornice una splendida città (e in più faceva caldo!)
    Anche per te l'augurio di una giornata splendida.

    RispondiElimina
  14. Aldo, tutto a posto tranne che sono dovuta rientrare, tornare al lavoro, annoiarmi, fare i conti con la quotidianità...
    In compenso appena posso mi metto in collegamento con i tanti amici e persone speciali che ho incontrato da queste parti.
    Leggerti per me è un piacere e perciò sono intenzianata a recuperare tutti gli arretrati!
    A presto

    RispondiElimina
  15. Ciao Nina
    Ben tornata tra noi .Aspettavamo con gioia il tuo ritorno .Come vedi sei circondata da tutti noi con affetto , e ti vogliamo un mondo di bene . Quando senti la nostalgia per la tua adorata figlia. Ricordati di noi:-) Un bacio Lina

    RispondiElimina
  16. Ciao Nina adesso vedo cosa posso fare

    RispondiElimina
  17. Cara, solo un abbraccio per augurati un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  18. Città meravigliosa ...Passa giorni felici, mia cara!

    RispondiElimina
  19. Adesso che sei tornata ci dici qualcosa o dobbiamo rimanere ancora sulles pine?

    RispondiElimina
  20. Riri grazie, ti sento una presenza veramente amica. Spero che ci conosceremo sempre meglio!
    Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina
  21. Nella, è sempre un piacere ricevere un tuo pensiero. A presto!

    RispondiElimina
  22. Massimo, sono lusingata dell'attenzione e procedo, ma se poi il resoconto è deludente, chiedo le attenuanti generiche.
    La cosa più bella è stata vedere il posto dove vive mia figlia, che è un appartamento molto modesto in una zona molto popolare di Barcellona, così adesso so dove pensarla.
    Con le foto sono andata male perché mi si è scaricata subito la batteria e non avendo portato il caricatore...
    Io poi non è che sia una visitatrice di città famose come si deve: mi annoiano alquanto monumenti, chiese e attrazioni alla moda.
    Mi è piaciuto girare a piedi, osservare le persone che incontravo e cercare di immaginare che tipi fossero, andare a fare la spesa, assaggiare le loro specialità. Una cosa particolare è che a Barcellona hanno liberato un sacco di pappagalli verdi che si sono adattati benissimo a vivere in città. Ho visitato il Parco Guel le cui palme ne erano piene (sono anche entrata a visitare una casa in cui aveva vissuto Gaudi ma ne sono uscita quasi subito, soldi buttati).
    Poi, grazie a un fuori programma dopo lauta cena in un ristorante nei pressi del porto (una delle mie sorelle che era con noi per poco non si è rotta la testa, ma per fortuna noi calabresi siamo testadura) ho avuto modo di conoscere il funzionamento del Pronto Soccorso dell'Ospedal del Mar.
    Insomma, la settimana mi è volata senza che me ne accorgessi perciò, non avendo ancora visto tante cose importanti di Barcellona, l'unica è che ci ritorni il più presto possibile.
    La prossima volta prometto che mi impegnerò di più!

    RispondiElimina
  23. Il Gaudì è giustamente orgoglio nazionale. Ancora devo decidere se mi piace veramente.
    Barcellona è una bellissima città e, per la mia esperienza, gli abitanti sono gioviali con gli italiani anche se più rigorosi di carattere. Di questo sono a conoscenza per essere amica di una madrilena che abita a Barcellona da più di trent'anni e per esserci stata con un mordi e fuggi di tre giorni. Però ho trovato il modo di andare anch'io ad un ristorante presso il porto a mangiare la paella tutta di pesce: favolosa. Fortunatamente non ho avuto incidenti. Beata te che hai motivo per ritornarci: il clima è splendido. Cosa ne pensa tua figlia? Si trova bene?
    Grazie di essere passata da me.
    Mi sarebbe piaciuto incontrarti all'Altroquando, speriamo ci sia in futuro un'altra occasione.
    A presto
    Nou

    RispondiElimina
  24. Benvenuta Nou!
    Sì, mia figlia si trova bene a Barcellona e fa di tutto per poterci rimanere. Io sono contenta per lei e mi consolo della sua lontananza pensando che così ho l'occasione di andare più spesso in quella splendida città.
    Vero, si mangia molto bene!
    ciao e a presto

    RispondiElimina

Post più popolari